Calendar Girls: «Nude, coraggiose e divertenti»
Ultime News

News

Dopo il grande successo inglese, approda in Italia Calendar Girls, adattamento teatrale dell’omonimo film cult per il pubblico femminile.  Protagonista della pièce un gruppo di donne tra i 50 e i 60 anni membri di un’associazione benefica che si impegna in una raccolta fondi destinata a salvare un ospedale.  Chris, la leader del gruppo, interpretata da un’inedita Angela Finocchiaro, stanca di vecchie e fallimentari iniziative di beneficenza convince le amiche a posare nude per un calendario non convenzionale che le porterà alla ribalta dell’opinione pubblica.  A fianco di Angela Finocchiaro troviamo le Girls Laura Curino, Ariella Reggio, Matilde Facheris, Corinna Lo Castro e Carlina Torta dirette da Cristina Pezzoli.

All’inizio si vergognavano, volevano posare in un finto nudo, ma si sono fatte coraggio grazie alla protezione della quarta parete. Angela Finocchiaro, sessant’anni compiuti, guida un gruppo di «ragazze» che si spogliano con ironia e grazia in «Calendar girls». La pièce si rifà a un testo teatrale scritto da Tim Firth e tratto dall’omonimo film firmato da Nigel Cole nel 2003. Le protagoniste della pellicola erano Helen Mirren, Julie Walters e Linda Bassett. A sua volta, l’ispirazione era un fatto vero, accaduto nello Yorkshire alla fine degli Anni Novanta, su iniziativa di un gruppo di donne di mezza età iscritte al Women’s Institute, la più grande organizzazione di volontariato femminile in Inghilterra, per raccogliere fondi destinati all’ospedale dove era morto di leucemia il marito di una di loro, Annie, nel film interpretata da Julie Walters, in scena da Laura Curino.