Cyrano de Bergerac - Teatro Turi Ferro

Acquista Biglietti

Teatro Turi Ferro
Data 11 gennaio 2020 (Lo spettacolo sarà dato presso il Teatro SCIASCIA di Aci Bonaccorsi) Turni TURNO A (sab. 17.30) TURNO B (sab. 21.00)

Cyrano de Bergerac

di Edmond Rostand. Adattamento di Rita Re

Sabato 11 gennaio il Teatro Stabile Mascalucia porterà in scena per i nostri abbonati Cyrano De Bergerac presso il Teatro Sciascia.Centoundici anni fa, Cyrano de Bergerac, rappresentato per la prima volta al Theatre de la Porte-Sain-Martin di Parigi, registrava un eccezionale trionfo di pubblico e critica.

Contò quattrocentodieci repliche il primo allestimento di questo dramma post romantico, che ha in sè tutta l’essenza delle passioni e dei sentimenti dell’uomo. Un naso, un pennacchio, una spada, un balcone e la luna. Cirano è questo e niente di tutto questo. Un naso che lo deturpa e gli da virilità, un pennacchio che lo esalta e lo ingabbia, una spada che lo rende valoroso facendone una vittima, un balcone che gli fa accarezzare l’amore mentre glielo strappa di mano e poi una Luna, che gli è casa e viaggio, sogno e realtà, candida gioia e puro languore. L’ambivalenza della sua stessa essenza ci regala sorrisi e lacrime con una facilità imbarazzante. Struggente, epico e dissacrante.

Cyrano  de Bergerac  ha tutti, ma proprio tutti, gli elementi del capolavoro immortale, le cui vicende non hanno bisogno di essere analizzate, riviste o rimodernate.

Qui siamo davanti ad un avvicendarsi di sentimenti e passioni ancestrali, immutabili, ricorrenti, eterni e perdutamente attuali. Seppur vestiti di pizzo e broccato, difesi con la spada o sussurrati sotto un balcone.

Seppur visti da un’anima che ne rintraccia gli aspetti meno chiari, più complessi, rigidi, e rispettosi, volubili, a tratti inquietanti e sofferti, tali che solo Cirano e nessun altro sarebbe capace di viverli così come ci vengono raccontati. L’autore, Ronstand, ne fa un’opera in versi magica.